Vai al contenuto
Torna alla pagina precedente
Area tecnico diagnostica

Tecnico di neurofisiopatologia

Il tecnico di neurofisiopatologia è l’operatore sanitario che, in possesso di Laurea Triennale o titolo equipollente, svolge la propria attività nell’ambito della diagnosi delle patologie del sistema nervoso, applicando direttamente, su prescrizione medica, le metodiche diagnostiche specifiche in campo neurologico e neurochirurgico (elettroencefalografia, elettroneuromiografia, poligrafia, potenziali evocati, ultrasuoni).

Applica le metodiche più idonee per la registrazione dei fenomeni bioelettrici, con diretto intervento sul paziente e sulle apparecchiature, ai fini della realizzazione di un programma di lavoro diagnostico-strumentale o di ricerca neurofisiologica predisposto in stretta collaborazione con il medico specialista.

Impiega metodiche diagnostico-strumentali per l’accertamento dell’attività elettrocerebrale ai fini clinici e/o legali.Gestisce compiutamente il lavoro di raccolta e di ottimizzazione delle varie metodiche diagnostiche, sulle quali, su richiesta deve redarre un rapporto descrittivo sotto l’aspetto tecnico. Ha dirette responsabilità nell’applicazione e nel risultato finale della metodica diagnostica utilizzata. Provvede alla predisposizione e controllo della strumentazione delle apparecchiature in dotazione.

Esercita la sua attività in strutture sanitarie pubbliche e private, in regime di dipendenza o libero professionale.

D.M. 15 marzo 1995, n. 183

Codice Deontologico

Indirizzo di posta elettronica: albo.tecnicineurofisiopat.tn@tsrm-pstrp.org

Commissione d’albo

Componente estratto